Joe Ely Band – Fighting The Rain – Live @ Sinatra’m (1993)
New Shot Records - first time on CD 2024

Condividi:

Such A Night !!

Mancò veramente un soffio che decidessi di soprassedere dal parteciparvi e oggi, a distanza di trent’anni, probabilmente sarei ancora qui a mordermi le mani. La giornata era da tregenda, mai vista tanta acqua, la Sala Marna di Sesto Calende allagata, il tam tam dell’annullamento del concerto risuonava da parecchie ore, il mettersi in auto per raggiungere quei luoghi pareva davvero una follia ma poi accadde il miracolo!

La tenacia di Carlo Carlini, la flessibilità e il desiderio di fare il primo concerto in Italia da parte di Joe Ely e della sua band, la disponibilità di un locale, il Sinatra’m di Vergiate che aprì le sue porte e, da ultimo, la nostra passione smisurata fecero il resto. La prima volta di Joe Ely resta un momento memorabile di cui se ne è parlato a lungo e se ne parla tutt’oggi tra noi, impavidi e cocciuti brontosauri del rock (che affollammo il concerto in numero sorprendente), e tra  altrettanti assenti che si stanno ancora mangiando i gomiti per aver preferito le pantofole agli stivali da pescatore.

A sigillo di questi nitidi ricordi, devo dire che benedetta fu la consueta, a tratti claudicante, registrazione di Carlini che ci lascia testimonianza dell’evento che, grazie al sapiente e finissimo  lavoro di mastering di Renato Bottani abbiamo tra le mani questi magnifici 53 minuti che, seppure rappresentano un di cui della serata, in quanto otto brani non sono stati inclusi (per imperfezioni tecniche, per volontà di Ely e per durata CD), fissa comunque  il meglio della serata, per intensità e qualità di ascolto, avendo passato il filtro, a maglie strettissime, degli standard qualitativi di New Shot Records.

Basterebbe l’eccitazione che ci suscitò l’intro di Ely al via del concerto  “Era da tempo che attendevo questa serata , gente”  (pure noi Joe!) per comprendere che stava per accadere qualcosa di speciale  che si palesò da subito con le note malinconiche di If You Were A Bluebird  e, a seguire in scaletta, una fantastica   Raw of Dominoes,  (sempre a firma Butch Hancock, grande songwriter amico e stimatissimo dal Nostro) dominata dalla sontuosa chitarra di David Grissom, dal rutilante basso di Glen Fukunaga  e dalle frustate del drummer Davis McLarty,  il tutto coniugato con la superba malinconia western & rock  della superba voce di Joe Ely, che all’epoca 46enne possedeva la piena potenza,  già questa partenza sarebbe sufficiente per rendere il disco OBBLIGATORIO!

Ma la ricchezza di contenuti presenti nella selezione dei brani proposta da Bottani, ha visto Joe  avvalersi  dei pezzi dei colleghi texani che hanno fatto la storia del genere, in primis il citato Butch Hancock, con ben quattro brani e poi Jimmie Dale Gilmore (entrambi Flatlanders) e il più pischello del gruppo  Robert Earl Keen. Più in là dopo l’ Honky Tonk di  Dallas e una Me and Billy the Kid esemplare, che dire di Boxcars (guarda caso sempre di Butch) che ci regala, nel finale, un altro momento topico dell’impressionante solismo di Grissom ?!

Anche la penna di Joe Ely trova il proprio spazio nella selezione proposta e ci scalda il cuore con, oltre la citata Me and  Billy The Kid, una splendida Highways and Heartaches (scritta con Grissom e si sente) e le classiche Settle for Love e la mitologica Letter To L. A..

Fighting The Rain (mai titolo fu più approrpiato) è un documento di inestimabile valore intrinseco anche perché Ely tornò in Italia diverse volte ma “That Night Was Unforgettable”, infatti, quella sera i pianeti e il meteo si erano allineati tra loro e hanno incontrato la grande voglia di fare musica della Joe Ely Band che, con il suo mix micidiale di country, rock, honky tonk  e sfumature di tequila, non fece prigionieri.

1 If You Were A Bluebird – (Butch Hancock)

2 Raw of Dominoes – (Butch Hancock)

3 Dallas – (Jimmie Dale Gilmore)

4 Me and Billy the Kid

5 Boxcars  (Butch Hancock)

6 She Never Spoke Spanish To Me (Butch Hancock)

7 Highways and Heartaches (scritta con Grissom)

8 Settle for Love

9 The Road Goes On Forever (Robert Earl Keen)

10 Letter To L.A.

 

Condividi: